newsgames - teoria dei games come notízie Blog do NewsGames Blog dos NewsGames Blog of the NewsGames
Busca
logo_news

24 de março de 2017

Combatti contro giochi di horror reale con azioni basate su NewsGames


Dati centralizzati difficoltano combattere il terrorismo
Il mondo ha guardato a bocca aperta un'altra azione terroristica contro i cittadini rispettosi della legge. Questa volta, il terrore è tornato a tormentare la democrazia inglese, lasciando una scia di morte e sofferenza nel centro di Londra. Come nei precedenti episodi, le informazioni dei servizi segreti, manipolati dai governi, non sono state in grado di impedire l'ascesa di un'altra forma di terrore: il cosiddetto terrorismo low cost. La radice del problema è la iper centralizzazione di informazioni sensibili nelle mani dei agenti di sicurezza. Per combattere i 'giochi di horror reali' è necessario utilizzare gli stessi dispositivi utilizzati da ingegneri che sponsorizzano i giochi di terrorismo: azioni sociali sulla base di NewsGames - giochi come informazioni e notizie emulatori. Gli ingegneri del terrore cercano di agire nelle lacune sociali che esistono in tutte le società. Per coinvolgere ogni buon cittadino in questa crociata contro il terrorismo, i governi dovrebbero consentire la gente comune partecipare, di forma efficace, della manipolazione e costruzione di informazioni sensibili dalle reti sociali, con un certo livello di giocabilità plausibile che permeano i giochi d’alta cognizione. Anche perché, dalla fine del  secolo 21, il giornalismo ha perso tutti i giorni, terreno per il Pubblico Ministero come ultimo bastione dello spazio pubblico. In Brasile, l'ascesa del Pubblico Ministero sta reducendo, anche se in modo ancora disorganizzato, le distorsioni prodotte dai vizi informativi del giornalismo commerciale, che sin dall'inizio non adempie il suo ruolo sociale per servire come guardiano in una società disarmata cognitiva ed informativamente. In fin dei conti, l'informazione che conta davvero non arriva alle mani della gente comune impunemente, non è vero Snowden?   

Basta cliccare sul link per inviare donazioni per lo sviluppo delle nostre ricerche e applicazioni relative ai NewsGames.

8 de março de 2017

L'Europa stimola giochi come disciplina, piacere ed intrattenimento sociale

Nel corso degli ultimi 20 anni, l'Europa ha promosso i movimenti per i giochi alimentati da sistemi di disciplina. Ciò che è dominante nel vecchio continente è ancora strisciando in tutto il mondo. I designers di games europei percorrono una strada cognitiva diversa di quella aperta dagli americani, giapponesi e brasiliani. Gli europei sono resi conto che la ‘disciplina-giochi’ offrono qualcosa in più per i giocatori al di là del divertimento in sé. Un esempio di una persona che gioca giochi di tennis o di chitarra. Il gioco diventa parte della tua personalità e identità.

La disciplina-giochi finiscono per trasformarsi in un canale per essere utilizzato in modo sicuro per l'arricchimento conoscitivo personale. Tuttavia, ci sono i principali ostacoli che si frappongono tra la nostra situazione attuale e il mondo in cui le persone sono quasi totalmente sottomersi all’applicazioni di compulsione. Ma probabilmente il più grande è l'accettazione delle persone intelligenti dello grinding (macinazione di cervelli). Questo ci fa pensare ad una persona chiedendo, ad esempio, delle scuse per il suo sposo abusivo.

Non è difficile trovare persone che sono perfettamente intelligente e pagano per giocare senza alcun controllo. Dopo aver trascorso un lungo tempo giocando, il giocatore lascia la partita con la sensazione di mani vuote, con premi senza senso. La semplice spiegazione di questo fenomeno è che le persone sono sempre più preparati per questi giochi come modelli, perché sono cresciuti insieme a lui e formano le identità intorno a questo tipo di narrative. Tuttavia, non possiamo demonizzare i giochi per la sua narrazione, dopo tutto è proprio il suo gameplay enigmatico che rendono ai giocatori più intelligenti e abili nella loro vita quotidiana. 

Non per caso, l'Europa ha migliaia di sale di giochi, che hanno le loro versioni on-line, come il sito casino online. In questi luoghi, i giocatori hanno accesso a una serie di opportunità cognitive, che parte dell’interazione sociale, passando per il semplice piacere di giocare, che si culmina con il notevole aumento della capacità di pensare. Naturalmente, ricordando sempre della ‘dieta dei media' prescritta da Steven Johnson: "Dividere il tempo tra guardare un buon programa di TV, andare al cinema, teatro, e leggere un buon libro”. E perché non giocare il vostro gioco preferito on line solo per relassarsi?



14 de dezembro de 2016

On the air official website of the new version of the Social Medal Parking app

Already on the air is the official website of the Social Medal Parking app, where you can download the new pilot version v.1.1 of the application of sharing parking spaces public among users of the app. As with any demo application, there are still some issues for the finalization of its development, mainly functions related to storing the punctuation of users who use the application. As it is a job that requires more software resources startup is looking for new developers within the application developer community to run the app on Android, OS X and Win systems. Humbly, the new starttup seeks new partners to complete the work, since the training of current managers is related to the universe of Social Communication and theories of games as emulators of information and news. Despite the limited knowledge in the area of ​​application development, Brazilian journalists Geraldo A. Seabra and Luciene A. Santos sought to develop the pilot project because it is related to the master's research project developed by the startup managers. In addition to the parking lot of the Social Medal, there are other projects related to NewsGames and augmented reality. Anyone who wants can participate in the project can contact through the application email: socialmedalparking@gmail.com

12 de dezembro de 2016

Launching version 1.0 of the pilot of the Social Medal Parking App in Brazil

As promised days ago in our Facebook profile, we are making available version 1.0 of the pilot of the Social Medal Parking app. Developed by Brazilian journalists Geraldo A, Seabra and Luciene A. Santos, the application works as a social network for sharing public parking spaces. The application allows the exchange of information between the profiles in search of free positions in the city, thus reducing the time of finding available positions. With this, Social Medal Parking seeks to approach the gameplay of traditional games and the information universe of newsgames - games as emulators of information and news. Unlike other applications of the same gender, the Social Medal Parking offers 12 options of sharing of vacancies: paid, free, special user, electric cars, buses, trucks, seniors, family, pregnant women, campers, delivery cars and motorcycles. There is also the possibility of indicating areas for the sharing of bicycles and forbidden traffic zones. In the search map, the user can still access private and local parking places near taxi points. Like that traditional hot-cold game, the Social Medal Parking app encourages the user to indicate the vacancy that has just been released by him. To share it, just click the green button. Whoever is around, near or far from the intended position can find it by navigating the map of the application. When parking in the parking lot, the user clicks the red button for the type of parking to indicate occupied place. If you hit a button by mistake, just click 'Refresh' and the map is then cleared, starting a new round of sharing. First, Social Medal Parking is only available for smartphones running the Android operating system. To download the application simply click on the link below and follow the installation instructions.

28 de abril de 2016

Back from Italy to Brazil journalists launch ebooks in Belo Horizonte

Back in Brazil after five years in Treviso (Italy), journalists Geraldo Seabra and Luciene Santos present in the XIV State Congress of the three journalists e-books published between 2012 and 2015, which are part of the series "Theories of NewsGames" and "Frankenstein Galaxy". Are they:

– Do Odyssey 100 aos NewsGames: Uma genealogia dos games como informação;
– NewsGames – Teoria Geral Aplicada dos Games Baseados em Notícias: Criando as bases narrativas de um novo modelo de Jornalismo Online;

– Galáxia de Frankenstein #1: os fantasmas da notícia a partir de um jornalismo tutelado.

Geraldo Seabra, and journalist and writer, is a master in communication by Unipac, Juiz de Fora, with research on games such as information and news stand. His master work, completed in 2009, resulted in the proposal of a new online journalism model, based on the theory of NewsGames - games based on news or event in real time. He worked at Radio Itatiaia, Minas Television Network, Radio Alvorada, Diary of Belo Horizonte, among other vehicles, and publishes articles on the topic in the blog of NewsGames. Luciene Santos is a writer and journalist, graduated at Uni-BH in 1997. Gerard, founded the Journal Sabará in Minas in 2000, with editorial line connected to tourism. Currently has a column in the Folha de Bom Jesus do Amparo and Blog of NewsGames produces articles on the subject, some of which are also available in saite Webinsider.

Purchase a series of ebooks in versions in Portuguese and English in the Amazon stores,. Apple, Google Play, Smashwords.

In our blog we have available to the public a section for donazionie investment for further research and the realization of targeted applications to games like news.

7 de dezembro de 2015

NewsGames! Facebook, Tsu.co, Cobab, GovUp ed altre social networking?

La somma dei cateti è uguale all’hipotenusa! Come in matematica, la somma delle social network è uguale al modello descrittivo della Galassia NewsGames. Insieme e miscelate, Facebook, Tsu.coCobab.reGovUp ed altre social ntetworking formattono la base descrittiva della Teoria dei NewsGames. Tuttavia, separati non sono in grado di transitare nell'orbita dei giochi come emulatori di informazioni e notizie, con la stessa armonia dell'astri nello spazio siderale. Nel Facebook, tutti parlano di se stessi e degli altri, ma solo Mark Zuckerberg e suoi soci rimangono con i dividendi della pubblicità dell'azienda.

Invece, il Tsu.co porta la grande novità per il mondo delle social network: promette trasferire all'utente parte delle risorse che prendono con la propaganda. Il nuovo social network premia chi commenta e produce nuovi contenuti, un aspetto che è molto enfatizzato nella Teoria dei NewsGames - gli utenti sono premiati (sconti, benefici e punti sociali) per aiutare la città in cui vivono a cercare soluzioni reali per i problemi sociali all'interno del bordo del gioco.

Mentre la rete brasiliana Cobab.re cerca di attirare gli utenti per discutere i problemi della loro città, la rete italiana GovUp cerca di ridurre la distanza di comunicazione che ancora esiste tra le istituzioni pubbliche, politici e cittadini. Tuttavia ancora non esiste una vera e propria narrativa sinergia tra i social networking verso al cittadino comuni. Ciascuno cerca il suo mercato e prescindono dalle reali esigenze degli utenti. Coincidenza o non, la Sony ha ridotto i prezzi del PS4 in Europa dopo il presunto uso dei chat dell'apparecchio dai terroristi.

Nella proposta della Teoria dei NewsGames, i cittadini sono invitati a condividere le idee in scambio di boni sociali per il ridurre il poter asimmetrico che ancora esiste tra lo Stato e i cittadini comuni. Oggi tocca ai cittadini pagare le tasse e partecipare d'una democrazia puramente rappresentativa. Nel frattempo, Marco Mengoni suona nella radio ... Lettera e musica del cantante italiano ci ispirano a cercare soluzioni mentre il mondo smantella ogni momento di fronte all'avanzata della mancanza di civismo e di civiltà degli esseri umani ... Ma quando il gioco della vita si diventa difficile è quando dobbiamo giocare ...

'Sostengono Gli eroi
[Se il gioco si fa duro, è da diocare!] ... '

Ma che dire dell'iniziativa della polizia francese di usare una vecchia media per mettere in guardia la popolazione contro il terrorismo? Nell'era digitale, le autorità di sicurezza francese hanno pubblicato pannelli illustrativi analogici di carta em luoghi di grande concentrazione di persone, raccontando ai cittadini come dovrebbero procedere in caso d’attacchi terroristici. Invece d’usare applicazioni digitali e fare gamification sociale, hanno preferito adottare la vecchia tecnica dello storybooard. Può persino funzionare, ma è da notare che non è per caso che l’Apple e la Sansung continuano ad investire pesantemente nella tecnologia mobile.

Nella radio ancora suona Marco Mengoni ...

'Mentre il mondo cade a pezzi
Io compongo nuovi spazi
E desideri che
Appartengono anche a te
Che da sempre sei per me
L'Essenziale ... '

Ed ancora in Francia, il ministro delle Finanze vuole approvare una legge che trasforma i cittadini in boccino. Sotto la protesta dei oppositori al Governo, il disegno di legge prevede un bonus per coloro che gli dellatono evasori fiscali. Questo non c’è nulla con la nostra proposta degli scambi sociali. Non vogliamo mai che giochi come informazioni se trasformano in piattaforme di delazione sociale. Se tutte le azioni di un Governo serio sono stati trasformati in un Newsgame, i cittadini cercano iniziative più creative che non li avrebbe messi in situazione di imbarazzo che li obbligassero a duellare contro i loro coetanei.

Nel nostro blog, abbiamo la disposizione del pubblico una sezione di Donazioned'Investimento per le ticerche delle nuove applicazione e per lo sviluppo di giochi come notizie.

26 de novembro de 2015

Quando la pubblica ammnistrazione si predispone a giocare NewsGames

La legge è di 2014, ma una città italiana della Provincia di Novara ha deciso di uscire in anticipo. È il prima pubblica amministrazione dell'Italia a mettere in pratica la cosiddetta 'Baratto Amministrativo' (in inglese, administrative exchange). L'iniziativa consente ai cittadini comuni possono abbassare le tasse dovute in cambio di lavoro comunitario nella pubblica amministrazione. Questo tipo di scambio tra il governo locale e il cittadino medio è una forma di integrazione sociale proposta dalla Teoria dei NewsGames. Che comporti o no soldi, l'idea è parte della narrazione dei giochi come emulatori d'informazione e notizie. Nel suo gameplay, il governo agisce come un agente sociale, che lavora anche come un giocatore all'interno del gioco.

Invorio é un piccolo centro di 4.500 abitanti nella provincia di Novara. È stato il primo Comune italiano a utilizzare lo strumento previsto dal decreto «Sblocca Italia» approvato esattamente un anno fa. La legge di riferimento è la numero 164 del 2014. All’articolo 24 prevede, per i contribuenti che non possono permettersi di pagare le imposte, «misure di agevolazione della partecipazione nelle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio». Tradotto dal burocratese: chi non può pagare le tasse comunali può barattarle con lavori al verde pubblico e all’arredo urbano. Le imposte vengono cancellate in cambio di cestini svuotati e di strade più pulite.  

Dalla Teoria dei NewsGames, proposta da Geraldo A. Seabra e Luciene A. Santos, cittadini, amministrazione pubblica e gli sponsor del gioco possono e dovrebbero agire come giocatori per la soluzione comunitaria dei problemi sociali comuni. In Brasile un'altra iniziativa mette interessi della comunità in primo piano. Un imprenditore dalla città di Goiania ha deciso d'aderire all'idea di Frigorifero Solidale, che garantisce cibo sano per coloro che non possono permettersi di acquistarlo. La novità è già parte della realtà di alcuni paesi europei, come Portogallo. Come una rondine non fa estate, cosa ancora manca affinchè l'idea del frigorifero solidale  riesce ottenere anche adepti nella pubblica amministrazione e afianco ad altri imprenditori locali? Creare un gameplay comunitario in cui tutti possono partecipare alla risoluzione di problemi comuni. Legge la verzione in Portoghese su Google +.

Nel nostro blog abbiamo a disposizione del pubblico una sezione per le donazionie gli investimenti per ulteriori ricerche e la realizzazione di applicazioni mirate a giochi come notizie.


23 de novembro de 2015

Per trasformare la campagna brasiliana contro la xenofobia in NewsGames

Tutti i nostri rapporti sociali possono essere trasformati in giochi informativi a favore dei cittadini e la società stessa in cui vivono, al fine di fornire soluzioni ai problemi sociali comuni. Ma come possiamo fare questo guardando una ‘Europa spremuta’ per la quasi totale mancanza di azioni sociali? Affrontando i vecchi videogiochi come emulatori d’informazione e delle notizie. Ma c'è ancora molto pregiudizio contro sociali Questi giochi commerciali ... Certo! Soprattutto contro que tipo di gioco la cui storia è ancora ancorata nel vecchio gameplay di [Win-lose].

Abbiamo bisogno di riscrivere questo capitolo della storia dei videogiochi basati solo per intrattenere per intrattenere. Di recente, la campagna lanciata dal governo brasiliano contro la xenofobia nel quello  paese ha sofferto un grave attacco dei utenti di Internet sui social network. La ragione è molto semplice: i governi, in generale, non sono configurati per convivere in maniera più pacifica e armoniosa, con la libertà di espressione generati dalla Cybercultura. Se alla fine degli anni 60, i Hell'Angels montati sulla sue Harley Davison Were co-responsabile per il fallimento della Controcultura, nuove cyborg di social network possono essere biasimati per il fiasco della cybercultura, semplicemente abusando del diritto di esprimersi.

Prima che qualcuno va andare in giro dicendo che sono più un campione di una nuova censura, avrebbe risposto que né il Primo Emendamento della Costituzione degli Stati Uniti non servirá di scusa quando l'Armageddon sociale consumare tutte le nostre strutture di comunicazione. A causa dei recenti attacchi terroristici a Parigi e le sue riflessioni a Bruxelles, i governi hanno deciso di aumentare il controllo delle informazioni private per conto della sicurezza sociale. Intrappolati nelle loro case proprie, i navigatori belgi abbiano deciso di protestare contro la pubblicazione di foto su social network dei gatti stilizzati. È stato il modo trovato per criticare la decisione della polizia di vietare la pubblicazione delle posizioni delle azioni degli ufficiali di sigurezza anti-terrorismo a Bruxelles.  

Con il coprifuoco nella città que ospita la sede dell'Unione europea, che ha osato uscire di casa è stato trattato come un fuorilegge. Anche se timidamente, i giornali europei hanno cominciato a segnalare ciò che realmente ci fosse stato dietro la gente quasi senza volto che decidono di farsi esplodere in nome di una causa così lontano da dove vivono. Di solito sono le persone che sono ai margini della società in cui vivono, senza alcuna prospettiva di una vita migliore. Se questo è vero è il fallimento totale delle azioni sociali coordinate dall'Unione Europea. Come possiamo risolvere il grave problema di ordine sociale? Con le azioni sociali condivise. E quals è il migliore supporto per emulare azioni condivise? I giochi!

Ma che tipo di giochi? Giochi basati su informazioni reali. Potrebbe anche essere la piattaforma del WarCraft se i suoi proprietari hanno voluto usarlo per il bene sociale. Nel frattempo, è solo un giocatolino da intrattenere disocupati e depressi. Finché non ci sarà una vera e propria simmetria sociale, cittadini comuni sarà solo un popolo sottomesso a qualsiasi potere centrale. E il fallimento dell'Europa come un corpo unito è l'annuncio della caduta del trattato di Schengen, quando la libertà di movimento è messa in azioni. Paradossalmente, i giochi MMORPG sono ottimi antidoti per combattere la mancanza di simmetria sociale. Perché? Essi possono raccogliere più di un milione di persone contemporaneamente per conto di una causa comune. Legge la verzione in Portoghese su Google +.


Nel nostro blog abbiamo a disposizione del pubblico una sezione per le donazionie gli investimenti per ulteriori ricerche e la realizzazione di applicazioni mirate a giochi come notizie.

15 de novembro de 2015

Quando si scrive per il male danneggia anche la Teoria dei NewsGames

‘Eu ando tão nervoso pra te escrever
Os versos mais profundos
Eu roço no seu braço e passo sem mexer
Feliz por um segundo
É sempre a mesma cena
Só te ver no corredor
Esqueço do meu texto
Eu fracasso como ator
Só dou vexame
Fico olhando pros seus peitos
Escorrego na escada,
Acho que assim não vai dar jeito
Educação Sentimental
Eu li um anúncio no jornal
Ninguém vai resistir
Se eu usar os meus poderes para o mal...’

Il tratto è la canzone 'Educação Sentimental' che fa parte del secondo LP della band brasiliana Kid Abelha, uscito nel 1985. Trenta anni dopo, scrivere un semplice testo di amore è diventata una questione di polizia. I nuovi attacchi alla città di Parigi hanno rivelato che scrivere per qualcuno che vogliamo bene può diventare una questione di politica internazionale, tutto perché alcuni di noi ancora avevamo bisogno di usare nostri poteri per il male.

In conferenza stampa, il ministro degli Interni belga Jan Jambon, ha detto che i membri dell’Isis coinvolti negli attentati di Parigi userebbero per comunicare fra loro non solo computer e smartphone, ma sempre più spesso anche console per videogiochi, e soprattutto la PlayStation 4, che sfuggirebbe ai mezzi di controllo dell’intelligence belga. ‘La PlayStation4 è ancora più difficile da intercettare di WhatsApp’ , ha detto il ministro.  

Nella cronica firmata da Bruno Ruffilli (La Stampa), la piattaforma PSN di Sony consente di inviare messaggi di testo e vocali, ma anche immagini e video. Funziona sia per le comunicazioni uno a uno, che per quelle di gruppo (la funzione “Party”): utile per coordinare gli attacchi e le azioni in titoli come Destiny, ad esempio, dove si gioca in squadre. Si possono condividere anche foto, perché l’app della console ha un corrispettivo per smartphone, sia iPhone che Android.

La usano migliaia e migliaia di giocatori ogni giorno e pure la Xbox One ha la sua chat, molto simile ma ovviamente non compatibile. Nel Regno Unito, usare Whatsapp, Snapchat, iMessage potrebbero essere dichiarati illegali. Lo ha detto ieri il primo ministro britannico DavidCameron, in uno dei primi appuntamenti della campagna elettorale per le elezioni che si terranno in maggio.

Cameron ha spiegato che se dovesse essere rieletto, il suo governo metterà al bando gli strumenti che permettono di comunicare in maniera criptata, perché potrebbero essere utilizzati da gruppi terroristici per organizzare i loro movimenti. Molte app di messaggistica, infatti, adottano ora sistemi che non consentono a terzi di intercettare le conversazioni online: Apple, ad esempio, ha più volte spiegato di non poter leggere i messaggi di iMessage, mentre da qualche mese Whatsapp ha introdotto un algoritmo che codifica i testi quando vengono composti sul dispositivo del mittente e li rende di nuovo comprensibili solo quando arrivano al destinatario. 

Quello che Cameron chiede è una backdoor, una porta di servizio delle app e dei servizi di messaggistica, che dia accesso ai dati delle conversazioni in caso di sospetti di attività terroristica, per svolgere attività di prevenzione e fornire informazioni ai servizi di intelligence. La proposta fa parte di un nuovo quadro legislativo che obbligherebbe gli operatori telefonici e i provider internet a raccogliere e conservare alcuni dati degli utenti. Riferendosi a servizi come WhatsApp, Snapchat, Telegram e altri.

Il problema è che la misura d'eccezione proposta dal governo britannico può inibire il buono cittadino di esprimere la loro indignazione e le proposte politiche, come prevede uno dei pilastri della Teoria dei NewsGames: usare i social network e canali di comunicazione dei giochi come strumento per scambio di informazioni tra giocatori. Se al giorno d'oggi scrivere una semplice lettera d'amore per Facebook è diventato un problema di Stato, torniamo ai giorni in cui Gesù scriveva nella sabbia e il virus del suo messaggio era le onde del mare ...

Nel nostro blog abbiamo a disposizione del pubblico una sezione per le donazionie gli investimenti per ulteriori ricerche e la realizzazione di applicazioni mirate a giochi come notizie.

12 de novembro de 2015

Libro brasiliano propone una nuova categorizzazione dei NewsGames

Un altro libro su NewsGames propone la categorizzazione dei giochi come emulatori di informazioni e notizie. Nel libro ‘Questões para um Jornalismo em Crise’ (Organizzato da Rogério Christofoletti), 20 autori brasiliani messi in discussione i problemi del giornalismo che dà segni di aver raggiunto il limite massimo. Ma nel capitolo 9, gli autori Ana Paula Bourscheid e Carlos Marciano accendono una luce alla fine del tunnel utilizzando come lampióne la ludicitá dei NewsGames. Intitolato ‘Dieci anni più tardi, come sono i NewsGames brasiliani’?, i nuovi navigatori della Galassia NewsGames mettono all'ordine del giorno delle categorie di NewsGames create da Bogost et al (2010) quando classifica i NewsGames per generi:

1. NewsGames di aggiornamenti: questa categoria ha una vicinanza temporale con il contenuto giornalistico al quale si riferisce;

2. NewsGames infographics: possono essere interattivi e anche giocabile. Il punto principale di questa categoria non sta nella spiegazione di una informazioni, ma nell'interazione con le informazioni. Da questo, gli autori criano tre suddivisioni per NewsGames nfographics: esplicativi; esplorativi e direzionàle;

3. NewsGames documentari: la categoria mira lungo il newsgame ricostruire un vero e proprio evento. Per gli autori "il giocatore di un gioco documentario non solo capirebbe i fatti ed i risultati di una storia, ma l'intero sistema che ha causato l'evento '(Bogost et al, 2010, p. 70, estratto tradotto).

4. NewsGames di raziocinio: un adattamento di giochi di puzzle, come crossword puzzles. Gli autori presentano l'esempio del crossword puzzle "Crickler32" dove per trovare le risposte necessarie è bisogno che il giocatore sia informato su ciò che è in gioco nei media;

5. NewsGames per l'alfabetizzazione: il sistema è collegato all'apprendimento della pratica giornalistica, orientata sia per gli studenti e professionisti come per i cittadini in generale;

6. NewsGames di Comunità: il più importante in questa categoria è la formazione di comunità collaborative di giocatori.

Nel testo, Bourscheid e mirati Marciano (2015) citano una ricerca condotta da me e giornalista Luciene A. Santos nel 2014, quando abbiamo detto che attraverso questa divisione se sta adottando quello che conosciamo come sezione di giornali stampati:

[...] dal punto di vista della forma, sembra incongruo suddividere la narrativa di NewsGames in categorie e sottocategorie, perché è una narrativa rivoluzionaria che rompe con tutti i modelli precedenti di produzione, circolazione e consumo di notizie (...) Per quanto riguarda il contenuto, la narrativa del NewsGames è orientata verso le informazioni e notizie segmentadas. Sono le notizie a tema che alimentano il gioco basato in notizie (...) Ogni proposta di newsgame deve risolvere un problema sociale, come l'istruzione, la politica e la salute. (Santos e SEABRA 2014, on-line).

Dopo aver valutato lo studio di Bogost e quella sostenuta da noi, gli autori Bourscheid e Marciano (2015) suggeriscono che nel caso di NewsGames brasiliani siano classificati in base ai generi giornalistici adottate nel paese. José Marques de Melo (2003) li classifica sulla base gli studi di Luiz Beltrão. "Beltrão suggerisce una separazione di generi in base alle funzioni svolte insieme al pubblico lettore: informare, spiegare e guidare" (MARQUES DE MELO, 2003, p. 60). L'autore presenta le tre categorie evidenziate da Beltrao:

1. Giornalismo Informativo, che ha la funzione di informare il pubblico;

2. Giornalismo Interpretativo, che si propone di spiegare la notizia;

3. Giornalismo opinionista, che cerca di guidare il pubblico. 

In base a questa classificazione, Bourscheid e Marciano (2015) sono in grado di categorizzare NewsGames prodotti dalla media nei seguenti generi:

1. Informative;

2. Interpretative;

3. Opinionista.

Secondo Bourscheid e Marciano (2015), quest'ultima categoria (NewsGames che esprime una opinione), esempi concreti sarebbe difficile da trovare, perché in Brasile la struttura del messaggio opinionista è: "[...] Co-guidati per variabili controllate delle istituzione giornalistica e che prende due caratteristiche: la paternità (che rilascia il parere) e l'angolazione (prospettiva temporale o spaziale che dà senso al parere) "(MARQUES DE MELO, 2003, p 65.). Questo genere di solito ha messo in evidenza l'editoriale dei mezzi di comunicazione.

Nonostante la proposta in oggetto, ancora continuiamo a difendere i NewsGames come un genere único del giornalismo infotainment totalmente non legato da una classificazione precedente. Dato che si tratta di una piattaforma orbitale attorno dalla quale possa circolare varie categorie e generi di vecchio giornalismo, ma che sono evidente quando quando gira nella velocità del caleidoscópio della rete sociale che è uno dei pilastri della Teoria di NewsGames. Nella Galassia del NewsGames, opinione, commento, articolo e le notizie sono parti delle stesse informazioni di base. 

Quando aggiungiamo il 'Playfulness immanente del mezzo' giornalismo di sala caratteristiche in linea proposta da Palacios (2001b) quest'ultima stavamo creando una nuova era per il giornalismo contemporaneoquest'ultima quest'ultima le vecchie strutture narrative che impediscono il decollo della NewsGames verso la sua vera piattaforma orbitale. Nel hall dalle caratteristiche del giornalismo on-line proposte da Palacios (2001b), stavamo creando una nuova era per il giornalismo contemporâneo, rompendo con le vecchie strutture narrative che impediscono il decollo del NewsGames verso la sua vera e propria piattaforma orbitale. 

Tuttavia, questo non è ancora una realtà, neanche nei NewsGames americani attuali, perché anche i giochi basati su notizie sono ancora collegati al gameplay di giochi come mero divertimento. Questa idea di un genere singolo può essere evidente solo quando cominciamo a creare NewsGames staccati dai vecchi giornali e videogiochi tradizionali. Come affermato da Castells "la rete è il messaggio '(2000). Tutto è insieme e miscelato. 

Dopo tutto non ci sono compartimentazione narrative in una società in rete che viaggia alla velocità della luce. Il browser ha eliminato ogni possibile categorizzazione fino alla linea di informazioni come sono stati utilizzati fin dall'epoca di Gutenberg, tale è la valanga informativa che ha fatto notizia quasi una notizia fantasma, una situazione che può essere invertito con l'arrivo della notizie 3D. Se riesco a credere che quello pastore che io ho trovato perso in città, c'è davvero qualcosa di vero nella saggezza in mezzo alla folla di consigli ... Questo articolo può essere visualizzato in Portoghese su Google +.

Nel nostro blog abbiamo a disposizione del pubblico una sezione per le donazionie gli investimenti per ulteriori ricerche e la realizzazione di applicazioni mirate a giochi come notizie.




21 de setembro de 2015

Lancio dei nostri ebook per l'acquisto nella piattaforma Smashwords 2015


Adesso tutte le versioni aggiornate dei nostri ebook saranno disponibili per l'acquisto anche sul sito Smashwords. Con sede a Los Gatos, California (USA), la Smashwords INC. è una piattaforma di distribuzione di libri fondata da Mark Coker per aiutare gli autori e gli editori indipendenti a entrare nel difficile mercato editoriale. Fondata nel 2005, la piattaforma ha iniziato ad operare nel maggio 2008, con una grande catena di librerie. Nel 2010, la Smashwords ha fatto una associazione con l'AppleStore e altri distributori di libri, come Barnes & Noble, Kobo e Sony. A partire dal febbraio 2004, l'azienda della California  ha sigillato una grande collaborazione con l'AmazonStore, andando a distribuire anche libri KDP. In Smashwords, i nostri libri pubblicati a partire dal 2011 sono stati aggiornati e hanno passato ancora per un processo di profonda revisione. Al di là della cura col testo, le immagini sono state anche ristrutturati per garantire al nostro lettore una buona lettura, Finora, tre dei nostri libri sono disponibili per l'acquisto on-line. La nostra linea editoriale copre l'intero universo dei notizie e dei giochi come emulatori d'informazioni. I libri sono il risultato di una ricerca di un ampio master prodotta dal giornalista e insegnante, Geraldo A. Seabra. Tutte le edizioni contano anche sulla collaborazione della giornalista Luciene A. Santos. Nel nostro blog abbiamo a disposizione del pubblico una sezione per le donazionie gli investimenti per ulteriori ricerche e la realizzazione di applicazioni mirate a giochi come notizie.

9 de setembro de 2015

Prix ​​Ars Electronica 2015 - città, immigrazione, cittadinanza, newsgames

Da Geraldo Seabra
Con Luciene Santos
(Treviso - Italia)

Per un posto al sole ... Una frase persa nel tempo, qualsiasi frase pronunciata senza alcun contesto, una frase di speranza per un'umanità in franca decadenza. Detto nel presente contesto, che attraversa l'Europa, la stessa frase vincere qualche nesso sintetizzato nel tema Prix Electronica Festival 2015 - Post Città: habitat per il 21 ° secolo, o semplicemente un posto dove stare in città. Il destino delle coincidenze potrebbe essere visto come ironia se mai ve ne fosse tragico il fatto che un gran numero di immigrati siriani e non tanto siriani così rompere a piedi il confine tra l'Ungheria e l'Austria, paese che riceve ogni anno i cyber artisti di tutto il mondo, per esporre la città di Linz strutture e disegni moderni che possono servire da modello per le città del futuro.

Solo in questo anno, il festival di arte elettronica ricevuto 2.889 disegni provenienti da 75 paesi. Eppure sembra formula lontano di amore condiviso, quella che permette il reale e vera integrazione tra gli esseri umani di diverse nazionalità, senza entrare in barriere reali o virtuali semplicemente create da città per impedire che le persone possono mettere in atto un gesto comune dai tempi immemorabile: l'atto di raggiungere gli uni agli altri. Un gesto perso nel tempo che ci vuole ora un senso con l'immagine che correva ragazzo del mondo siriano Alyan Kurdi, solo 3 anni, morto in un naufragio e trovato morto sulla spiaggia di sabbia di Bodrum (Turchia).

Come molti altri, Kurdi ha anche cercato un posto al sole: forse il mare di speranza oggi è la Germania, dopo che la famiglia asilo politico negato da Canada. Soprattutto, il piccolo Kurdi era alla ricerca di un diritto alla vita, la cittadinanza prima della fine ... Tutto questo scenario il caos e di abbandono è un triste contrasto con la piacevole atmosfera multiculturale incarnata al Prix Ars Electronica. Creato nel 1987, il festival è uno dei premi più prestigiosi nel campo della sperimentazione artistica e universo ricerca tecnologica. Tuttavia, dopo quasi 30 anni dal lancio dei primi spettacoli, la maggior parte delle città (piccole e grandi città) deve ancora invertire sia la conoscenza e la tecnologia a vantaggio dei comuni cittadini, come proposto dai NewsGames teoria - giochi come informazioni emulatori ( blogdonewsgames.blogspot.it)

Temi come l'immigrazione e la cittadinanza non sono ancora parte dell'agenda dei paesi dell'Europa centrale da ridurre al minimo la nuova ondata di immigrazione di massa che devasta il vecchio sogno europeo. Come i giochi sono ancora 'demonizzati' proprio perché sono i giochi, li usano come piattaforma il dibattito pubblico su questioni all'ordine del giorno è stato ancora qualcosa riservato all'universo di festival d'arte informatici. Per la Bittanti Matteo italiano, 29 anni, considerato il guru del gioco in Italia (il suo blog è mbf.blogs.com/mbf/ mentre il sito è www.mattscape.com), la 'condivisione' è il modus operandi della cultura digitale.

Perché non applicare lo stesso concetto alla realtà amministrative delle città, al fine di beneficiare la gente comune, in particolare quelli svantaggiati dalle cosiddette politiche sociali? Dopo tutto, come detto Bittanti, il Spacewar! (1962) The Sims 2 (2004), la storia del gioco è fondamentalmente la storia di un progetto di condividere la conoscenza. Professore di Milano IULM dell'Istituto condanna la tesi che il videogioco è espressione indolente, cioè culturalmente trascurabile. Secondo lui, 'tecno-cultura è un luogo comune che deve essere ripudiato da tutti'.

Autore di diversi libri (l'ultimo dei Sims), Bittanti avviato nel progetto 2003 Ludologica (www.ludologica.com), nel tentativo di elevare i giochi allo stato delle informazioni e piattaforma di conoscenza. A tal fine, coordina il primo Master in Video Game Design presso l'Istituto Europeo di Design. Dal punto di vista di cyber attivismo, la memoria del Prix Ars Electronica per gli avventurieri futuri politica culturale rimane nostrane, un modello di come organizzare istituto artistico e scientifico che si preoccupa per la ricerca e la sperimentazione nel campo delle arti iper-media.

D'altra parte dobbiamo ricordare che il premio è solo una piccola parte del complesso di attività che ruotano intorno all'istituzione che ospita il festival. L'evento è ancora in un museo dedicato alla biotecnologia, l'ingegneria genetica e la neurologia, la robotica e media art; un festival internazionale. Inoltre dispone di un laboratorio di ricerca e sviluppo, Futurlab, attorno al quale artisti e scienziati si confrontano ogni giorno per sviluppare idee innovative nei media, architettura, design, arte e computer grafica interattiva.

Nonostante le critiche in campo sociale, il premio creato dal Prix Ars Electronica è stato un trampolino di lancio per opere che hanno ridisegnato il nostro uso della tecnologia, dal Wikipedia al sistema operativo Linux fino le innovative del Creative Commons. Come possiamo vedere, il festival si è sempre distinta per l'alta qualità da una rigorosa selezione di opere di artisti e scienziati provenienti da tutto il pianeta blu. Tuttavia, Houston, abbiamo ancora un gran problema ...

17 de agosto de 2015

Lancio versione in inglese dell'e-book volume 2 serie 'Teorie dei NewsGames'

Lancio della versione in inglese del e-book volume 2 della serie 'Teorie dei NewsGames'. A titolo didattico, il materiale è stato suddiviso in quattro parti - di ricerca, narrative, meccanica e impatto sociale. Nel 2012 è stato rilasciato il 1 ° volume di ricerca: 'L'Odissea di 100 NewsGames - una genealogia dei giochi come informazioni', dove gli autori disegnano una linea temporale sulla storia dei giochi come informazioni e notizie. Come la prima pubblicazione quasi tutto il materiale utilizzato è basato sulla tesi di master del giornalista Geraldo Seabra e ricerche da parte Luciene A. Seabra, oltre materiale originale del Blog dei NewsGames. Nell'e-book 'NewsGames - Teoria generale applicata dei giochi basati in notizie - creando le basi narrative un nuovo modello di giornalismo online', il News 3D si presenta come un modello narrativo di produzione di notizie più consigliata per le piattaforme ludo-informativa. La novità dà origine al che gli autori chiamano di NewNews. Dalla struttura dei fondamenti teorici di un nuovo modello di giornalismo online, l'avvento della 'Drones NewsGames' anticipa 'l'età dei giochi planetarie' basati su notizie. Le altre versioni dei libri sono in vendida nel sito dell'Amazon, PlayStore e AppleStore.

16 de abril de 2015

L'avvio dell'e-book 'Galáxia de Frankenstein # 1 - i fantasmi della notizia'

Questo e-book è un assemblaggio dell'universo delle notizie negli ultimi 20 anni in Brasile e in tutto il mondo. Diviso in due volumi, l'opera è frutto d'impressioni sul giornalismo contemporaneo e le esperienze professionali dei giornalisti Geraldo A. Seabra e Luciene A. Santos. Da di bozze, manoscritti, collage, ritagli, note, clipping di giornali e la ricerca nei siti di ricerca, gli autori ripercorrono il puzzle dell'universo giornalistico e cercano di rimontare il 'mostro' della notizia tutelata dei media e dello Stato, quando la notizia assume la sua duplice faccia in 'Galáxia de Frankenstein # 1 - i fantasmi della notizia da un giornalismo tutelato'. Nel primo volume, la distorsione della notízia dopo la macchina di Turing e l'avvento del giornalismo da simulazione di dati. Sulla scia dell'attacco terroristico sul giornale Charlie Hebdo, emergono nuove sottocategorie della notízia - Giornalismo Anonimo, Giornalismo di Maschere e Giornalismo Invisibile. Nella contromano della notizie rilevanti, il Giornalismo Dolce Vita  ancora batte nell'Italia e nel mondo, e mette in discussione il Giornalismo di Previsione, Giornalismo JQ e Giornalismo Filosofico. Nel secondo volume dell' e-book entra all'ordine del giorno la notizia sociale. Per ripensare la qualità della vita nelle grandi città, l'ecologia notizia prende finalmente la voce della gente comune in 'Galáxia de Frankenstein # 2 - i fantasmi della notiza da un giornalismo condiviso'. La prima versione di questo libro fu prodotta in Portoghese ed è in vendita sull'Apple Store, Amazon e Google Play. Ben presto la verzione in inglese sarà disponibile.

11 de outubro de 2014

L'avvio su Apple Store del primo volume della serie Teoria dei NewsGames

Dopo la pubblicazione nel nostro fan Amazon può seguire il nostro lavoro presso l'Apple Store. Già è in vendita su iTunes Store la versione inglese del nostro primo e-book di quattro volumi della serie Teoria dei NewsGames - games come emulatori notizie. Il materiale è stato diviso su questioni di ricerca, narrazione, impatto sociale e la meccanica. Il primo volume si basa sulla ricerca della tesi Giochi Emulatori dell'informazione (2009). Questa edizione disegna una linea temporale sulla storia della console, titoli multimediali e giochi dal punto di vista delle informazioni di gioco. Il documento descrive inoltre la base teorica di notizie basato giochi e porta un progetto di proposta di un nuovo modello di giornalismo online riprodotto e consumati dalle piattaforme ludo-informativo. Nel corso di questo e-book cerchiamo di demistificare il mondo dei videogiochi demonizzato e sostenere l'idea che i giochi sono le migliori piattaforme per l'apprendimento, le informazioni e aumentare la nostra capacità cognitiva. Nei prossimi giorni, l'Apple Store porrà in vendida la versione in portoghese del e-book. Dal 2012 già sono in vendita su Amazon Store le versioni italiano, inglese e portughese.

8 de junho de 2014

Chiudendo sale di cinema per giocare azione sociale della città su NewsGames

Può sembrare follia di qualcuno all'estero! Ma in Europa, Stati Uniti e Giappone è già abbastanza comune affittare sale di cinema per gli appassionati di videogiochi. Qui in Italia la novità comincia a prendere sul serio. Niente di stratosferico quando un genitore decide di affittare una stanza solo cinema per festeggiare il compleanno del figlio. Tecnicamente, non è complicato. Basta collegare la console di gioco al proiettore cinematografico con un cavo HDMI e la festa è completa. Accanto a loro ospiti, il festeggiato può giocare ai tuoi giochi preferiti su uno schermo gigante con una qualità sorprendente. Tuttavia, l'intuizione di trasformare le sale di cinema in uno spazio cossolução problemi sociali della città avvenuto durante la visione di nessuna narrazione meno bizzarra di Don Hemingway, film britannico interpretato da Jude Law. Troppo lontano da ciò che stava accadendo sullo schermo, viaggiava nella possibilità di utilizzare schermi di cinema come interfaccia di realtà aumentata della mia propria città. Quello che in un primo momento può sembrare qualcosa di qualcuno che non ha nulla a che fare nella vita, nasconde il desiderio di coloro che ancora lottano per ottenere la loro città indietro (qualsiasi città socialmente assediata serve come base narrativa). Quel tipo di posto dove il cittadino medio è rispettato e considerato anche l'autorità politica attraverso di NewsGames. In Spagna, hanno allestito sale di cinema con una serie di postazioni per videogiocare contigue, proiettate anche sul grande schermo per sfide multiplayer dal sapore collettivo. In una sala ci sono 50 postazioni dotate di schermo lcd 17 pollici e joystick. A parte l’audio ovviamente in 7.1 ci sono anche luci laser e nebbia artificiale che creano atmosfera da hardcore gamer. I videogame sono di tutti i tipi: dagli arcade di guida, agli actions, agli sportivi e gli immancabili sparatutto. Cosa resta del classico cinema? Gli orari prestabiliti e il biglietto ( molto inferiore a una proiezione cinematografica) del costo di 1,90 euro. Allora cosa cambia usare NewsGames sulle sale di cinema? Per la prima volta, il grande schermo film perderebbe il suo fascino di intrattenimento alienante e funzionerebbe anche come interfaccia per i giocatori sociali. La avant première sarebbe una sorta di giorno 'D della reconquista della città perduta' di divari sociali.